novedades literarias autores nuevos escriptors catalans

Fenice

Capacità immensa di rinascere dalle proprie ceneri è qualcosa che è stato attribuito al personaggio mitologico della Fenice, una storia che cerca solo di comunicare che, dopo un periodo molto difficile, sempre trovare ragioni per andare avanti e di rinascere e volare nuovo, con la stessa forza che stava volando prima di finire distrutto, di giacere nelle nostre più misere ceneri.
Forse è questa la ragione per cui una buona parte della popolazione, tra le date della fine e l’inizio dell’anno, ha fissato nuovi obiettivi da raggiungere nei prossimi mesi. Dopo aver raggiunto la fine dell ‘anno, stanco e malato di combattere, qualche sconfitta di giorno in giorno, e trasformato in cenere che cercano di riemergere nel futuro immediato, cercano di essere forte e diventare una meravigliosa Phoenix intrapreso di nuovo il volo
Le risoluzioni del nuovo anno sono tutte quelle piume, quelle che sono incorporate nelle ali e che ci spingono a farci volare. È allora, quando il grande compagno di vita che è il tempo, giocare a favore o contro, e come prima, vedere se le piume del nostro wings’d appena bruciato e distrutto dalla nostra sbattimento si avvicina al sole, o comunque quelle piume diventeranno ali forti che ci permetteranno di toccare il cielo.
Durante il risorgere del volo è possibile che incontriamo altri, che come noi, intendiamo solo aumentare il loro volo. Secondo la loro natura di noi contribuire a spostare come loro o, al contrario, ci distruggerà con il loro sbattere con l’unico scopo di riaffermare se stessi volando, o semplicemente per il semplice egoismo per tenerli sbattere, basta sbattere.
Infine, come nel caso di Phoenix, il tempo ha dimostrato che solo prevale che continua ad insistere sulle sue buone intenzioni, e realizzare i loro sogni, e non decade nella loro battito, e più o meno forza, mantenuto volando fino a raggiungere il tuo sogno. Altri fattori sono coinvolti anche come tempeste, fulmini e altri, ma, dopo tutto, tutto quello che vogliono è dificultarnos nostro aggiornamento di volo e dificutarnos che il tempo prezioso di volo che è raggiungere la nostra destinazione, e amare le stelle con le dita delle mani.

* Colonna giornalistica pubblicata nella rubrica di Cristina Redondo: Il dolce far niente, sezione Tribuna del Diari di Sant Quirze il 20/01/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.