rosa de sant jordi

Una distopia per Sant Jordi

Questi giorni sono diventate reazioni ripetitive di un momento, e anche se ho sempre voluto scrivere una distopia per Sant Jordi, quest'anno qualcuno è stato davanti a tutti gli scrittori e ha creato la distopia che è riuscita a catturare l'attenzione a livello mondo di tutti e, invece di farcelo leggere come se fosse il più interessante dei venditori ambulanti, ci sta facendo vivere quella storia nella sua carne, come ...

Leggi di più
Reseña literaria de Cristina Redondo

Las cenizas de la inocencia, Fernando Benzo

Las cenizas de la inocencia, di Fernando Benzo (Plaza & Janes, 2019), è un giallo nello stile puro più puro degli anni '30 del Nord America. In questa narrazione lenta, Fernando Benzo ci porta a Madrid negli anni '40, in un ambiente di gangster, jazz e mafie che potrebbero benissimo essere fuggiti da un film giallo degli anni '50 a causa delle immagini che la narrazione ci offre. Fernando Benzo si ...

Leggi di più
cuarta ola feminista

Nell’ondanta femminista

Le proteste femministe straripano per le strade ogni 8 marzo, ma sempre più il movimento femminista sta diventando sempre più evidente e più presente nella vita quotidiana dei cittadini, a causa del grande sforzo e del buon lavoro che le associazioni femministe stanno facendo e come questa Quarta ondata femminista scorre attraverso i social media. La società di oggi è testimone della cosiddetta Quarta ondata femminista, che è nata in parte ...

Leggi di più

Sororità letteraria

Ho sempre difeso l'idea che la letteratura non ha genere. L’scrittore o l'scrittrice scrive e il lettore legge l'opera, ovviamente il genere non dovrebbe intervenire per essere un'opera più o meno interessante, di qualità maggiore o minore. Tuttavia, ci sono momenti nella storia o in determinate situazioni sociali, che sembrano essere che la letteratura debba avere un genere, o almeno, è una circostanza rilevante se l'autore è una donna o ...

Leggi di più

Olalla, Robert Louis Stevenson

In autunno ho sempre voglia di leggere un po 'di mistero e orrore. Quest'anno ho apprezzato molte letture del genere. Tra tutte le storie lette voglio evidenziare, per la sua brevità, la petite nouvelle Olalla di Robert Louis Stevenson, pubblicata in catalano dalla Col·lecció Petits Plaers de Viena (Viena Editions) e in spagnolo da Edciones Invisibles, anche nella sua collezione Pequeños Placeres . Per la mia lettura, ho scelto l'edizione catalana ...

Leggi di più

Autrici orribilmente fantastiche

Sono sempre stata felice di essere una scrittrice nata in autunno, ritengo che, ad eccezione del mese di aprile in primavera, i mesi autunnali siano dei mesi più letterari dell'anno, E questo rende l'autunno molto più attraente di quanto non abbia già. Da un lato, la rentrée letteraria avviene a settembre, e ha una certa poesia contemplare come gli alberi si scoprono lentamente dalle loro foglie secche ed autunnali, e, allo ...

Leggi di più

Sempre avanti

Non ho mai capito la distinzione di genere nel campo letterario, perché coloro che apprezzano davvero la letteratura, non analizzeremo mai se è l’autori che ha scritto un testo, ma apprezzeremo l'opera stessa, per la sua qualità letteraria e per i valori che puoi darci, ma mai, se ami davvero la letteratura e hai rispetto per ciò che implica una composizione letteraria, non apprezzerai mai un'opera del genere di chi ...

Leggi di più

La Setmana

In questi giorni ho visitato La Setmana del Llibre in Català (La Settimana del Libro in catalano), che è una fiera letteraria che quest'anno celebra la sua 37a edizione e che ogni anno all'inizio di settembre possiamo visitare nel viale della Cattedrale di Barcellona. La Setmana è la fiera letteraria per eccellenza che ci consente di riconoscere il lavoro degli editori che pubblicano in catalano e delle librerie che portano al ...

Leggi di più

Serial Chiller

Mese di agosto. Il sole brucia senza compassione per tutti e l'asfalto brucia sotto i piedi, nemmeno i gatti escono a passeggiare per le strade a questo punto in estate. La pigrizia del calore minaccia di uccidere lentamente la vita urbana, mentre le rive della spiaggia subiscono un alto tasso di bulimia dalle fughe dalla grande città e vomita corpi unti con oli grassi che lasciano pozze di grasso indissolubile ...

Leggi di più