escriptors catalans actuals més prolifics els millors escriptors catalans edición de bolsillo

Limiti

Ho imparato che i limiti sono per rispettarli. Ho capito che i limiti ci permettono di vivere in una certa pace. Ho scoperto che i limiti non ci limitano, ma al contrario ci aiutano a essere persone migliori. Anche se per questo, devi sempre sapere come rispettarli.
Ma c’è un problema: non tutti sanno come rispettare i limiti.
Il rispetto dei limiti ci consente di vivere cordialmente con il nostro ambiente. I limiti ci permettono di conoscerci meglio. Sapere dove si trova il limite è buono nelle relazioni e nelle situazioni. È buono nella vita Ognuno decide liberamente dove arriva il suo limite.
A volte sono sorpreso, perché ho provato che lui esige il rispetto verso i propri limiti, abusa dei limiti degli altri, senza alcun tipo di tolleranza, senza alcun tipo di educazione, senza alcuna cortesia o considerazione.
I limiti possono diventare un po ‘elastici e permissivi per l’educazione. Anche se come tutti gli elastici, sopportare troppa pressione finisce per rimbalzare nella persona che lo ha sottoposto a pressione. Finisce per ferire chiunque abbia provato a superare quel limite. Con tutta la forza che provoca la pressione in eccesso. E il limite è così.
Quando superi un limite, devi sapere cosa aderire. Quando cerchi di ottenere il massimo da una situazione, superando un limite estremo, il limite diventa contro di te. Chi agisce in questo modo, non dovrebbe essere sorpreso di ricevere, in cambio, una reazione contro di loro.
L’invasione di un limite finisce per provocare una reazione di rifiuto in chi si sente invaso. D’altra parte, penso che sia qualcosa di totalmente naturale, perché … in quale momento storico sono state accolte le invasioni che hanno superato i limiti? Mai. Ora non sarà diverso.
Superare un limite significa riempire il bicchiere con acqua, in modo che tutta l’acqua finisca per fuoriuscire. Spreca energia. Il vetro si riempie male. L’acqua è sprecata. E per di più l’acqua finisce per ammollare tutto. A volte, anche il vetro è rotto, perché quel bicchiere era un vetro troppo delicato e prezioso per contenere il peso di quell’acqua in eccesso. Di quell’eccesso di pressione. Quando i limiti sono superati, finisce per distruggere tutto.
Le cose peggiori, le meno desiderate, accadono quando i limiti vengono superati. Abbiamo tutti un limite. Sono molto chiaro sui miei limiti. E provo dolore per le persone con così alta elasticità, che supportano troppo nei loro limiti.
Non mi piacciono le persone abusive. Non mi piacciono le persone che ancora conoscono i limiti degli altri, cercano di superarle, sempre alla ricerca del proprio beneficio. Indifferente a ciò che l’altro può provare per aver abusato dell’altro e aver superato i suoi limiti.
In effetti, sono giunto alla conclusione che non dovrebbe mai essere permesso di superare i limiti.
Per rispetto per gli altri.
Per rispetto per se stessi.

 

* Colonna giornalistica pubblicata nella rubrica di Cristina Redondo: Il dolce far niente, sezione Tribuna del Diari di Sant Quirze il 21/07/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.